Installazione di Node.js su Ubuntu.

0
727
Se c'è soluzione perché ti preoccupi? Se non c'è soluzione perché ti preoccupi? (Aristotele)

Node.js è un framework utilizzato per realizzare applicazioni web attraverso l’uso di JavaScript che, da linguaggio lato client (client-side), si presta, attualmente, anche a quello lato server (server-side).

Vi sono tre distinti strumenti che permettono l’installazione di Node.js:

  • l’Advanced Packaging Tool (apt)
  • un Personal Package Archive (ppa)
  • il Node.js Version Manager (nvm)

Tutte le procedure, di seguito descritte nel dettaglio, utilizzano comandi impartiti attraverso il Terminale (detto anche Command Prompt o Shell).

Utilizzo di apt.

Attraverso l’Advanced Packaging Tool, si preleva la versione Node.js dagli archivi di Ubuntu per installarla nel proprio sistema.

Procedura

Aggiornare l’indice del pacchetto locale

$ sudo apt update

Installare Node.js

$ sudo apt install nodejs

Verificare la versione installata

$ nodejs -v

Nota

Con molta probabilità, sarà necessario installare anche il gestore dei pacchetti Node.js denominato npm (Node Packaging Manager). Questo potente strumento installa e mantiene aggiornata una considerevole quantità di pacchetti che facilitano il lavoro agli sviluppatori

$ sudo apt install npm

Utilizzo del Personal Package Archive (PPA).

Il Personal Package Archive consente di scegliere la versione di Node.js da installare.
Per accedere ai contenuti di un PPA occorre, in primo luogo, aggiungerlo prestando la massima attenzione alla versione di Node.js che si intende utilizzare.

Dalla directory home, utilizzare curl per recuperare lo script di installazione della versione desiderata. Al momento la 11.x è la versione più recente, ma nel caso in cui si voglia, ad esempio, installare la 8.x, inserire quest’ultimo valore al posto di 11.x.

Procedura

Recuperare lo script

$ cd ~
$ curl -sL https://deb.nodesource.com/setup_11.x -o nodesource_setup.sh

Visualizzare il contenuto dello script con l’applicazione nano

$ nano nodesource_setup.sh

Eseguire lo script per aggiungere il PPA alla propria configurazione e aggiornare la cache dei pacchetti

$ sudo bash nodesource_setup.sh

Installare Node.js

$ sudo apt install nodejs

Integrazione di npm

Il pacchetto nodejs contiene anche npm in formato binario. Non è necessario installarlo in quanto viene creato alla sua prima esecuzione.

Procedura

Creare e verificare il file di configurazione

$ npm -v

Installare il pacchetto build.essential affinché alcuni pacchetti di npm siano in grado di lavorare

$ sudo apt install build-essential

Ora hai tutto il necessario per lavorare con i pacchetti npm.

Utilizzo del Node.js Version Manager (NVM).

Un’alternativa all’installazione di Node.js attraverso apt, è l’utilizzo di nvm (Node.js Version Manager). Piuttosto che lavorare a livello di sistema operativo, nvm lavora a livello di singola directory. Ciò si traduce nella concreta possibilità di installare versioni multiple di node.js senza condizionare l’intero sistema.

Il controllo totale del proprio ambiente con nvm, permette di accedere a nuove versioni di Node.js e conservare e gestire, al tempo stesso, quelle precedenti. È uno strumento differente da apt: le versioni di Node.js che è in grado di gestire sono diverse da quelle disponibili negli archivi di Ubuntu.

Procedura

Eseguire il download dello script di installazione di nvm dalla pagina del progetto GitHub attraverso l’applicazione curl

$ curl -sL https://raw.githubusercontent.com/creationix/nvm/v0.33.11/install.sh -o install_nvm.sh

Ispezionare lo script di installazione utilizzando nano

$ nano install_nvm.sh

Eseguire lo script con bash che installerà il software in una sotto-directory della directory home (~/.nvm) aggiungendo anche le linee necessarie al file ~/.profile affinché possa essere utilizzato

$ bash install_nvm.sh

Far conoscere alla sessione i cambiamenti apportati

$ source ~/.profile

Installazione di Node.js

Con nvm è possibile installare versioni differenti di Node.js.

Procedura

Recuperare l’elenco delle versioni disponibili di Node.js

$ nvm ls-remote

Installare una tra le versioni elencate (es. 8.11.1)

$ nvm install 8.11.1

Istruire nvm a utilizzare la versione scaricata

$ nvm use 8.11.1

Gestire Node.js con nvm

Quando si installa Node.js attraverso nvm, l’eseguibile viene chiamato node.

Comandi

Visualizzare la versione correntemente utilizzata

$ node -v

Elencare le versioni di Node.js installate

$ nvm ls

Impostare come predefinita una specifica versione di Node.js che verrà automaticamente selezionata all’inizio di una sessione (es. la versione 8.11.1)

$ nvm alias default 8.11.1

Riferirsi alla versione predefinita di Node.js utilizzando l’alias

$ nvm use default

Integrazione dei pacchetti npm

Ciascuna versione di Node.js mantiene traccia del proprio pacchetto rendendo npm disponibile per la loro gestione. È possibile installare i pacchetti npm nella directory ./node_modules del progetto Node.js.

Comandi

Installare il modulo express

$ npm install express

Installare il modulo express globalmente per renderlo disponibile agli altri progetti che usano la stessa versione di Node.js (aggiunta del flag -g)

$ npm install -g express

Percorso del pacchetto installato globalmente

~/.nvm/versions/node/node_version/lib/node_modules/express

Nota Bene!
Installando il modulo globalmente si potranno eseguire le istruzioni da riga di comando soltanto dopo aver collegato il pacchetto all’ambito locale attraverso:

$ npm link express

Il resto delle opzioni disponibili può essere visualizzato con il comando

$ nvm help

LASCIA UN COMMENTO

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore, inserisci il tuo nome qui

*